La prima è delle triglie 73-67

Che bella è… questa PIELLE LIVORNO. E che bello è il suo pubblico, alla
prima giornata, numeroso e caldissimo nonostante due finali consecutive
perse.
Ma l’amore per una maglia e per un’identità non si comprano al supermercato
e le quasi mille unità presenti domenica sera al Pala Macchia ne sono la
nuda e pura testimonianza. La Pielle pensa al proprio stile, al proprio
percorso, alla propria pelle. E di carattere ha vinto il big-match contro
un’ottima Geonova Lucca (prima di Pagni e Barsanti), al termine di una
battaglia risolta da un “jump” del capitano Francesco Burgalassi ad una
manciata di secondi dall’ultima sirena (73-67).
Avvio in grande stile della Pielle che nei primi due quarti tocca addirittura le
18 lunghezze di vantaggio, salvo poi subire il ritorno, d’orgoglio, di Lucca
trascinata da Alessio Tessitori. Nel finale la roulette dei liberi premia i ragazzi
di coach Andrea Da Prato, cattivi e maturi in una stupenda domenica di
ottobre. Sabato in programma c’è la prima trasferta stagionale a Valdisieve
(ore 18.30), campo da sempre ostico dove la Pielle è già caduta due
settimana fa nel quarto di di finale di Coppa Toscana.
Pielle Livorno-Geonova Lucca: 73-67
PIELLE: Creati 7, Di Sacco, Bianchi ne, Burgalassi 13, Malvone ne, Navicelli
3, Bertolini 22, Nannipieri, Dell’Agnello 12, Marrucci ne, Benini 8, Loni 8. All.
Da Prato, Fini.
Parziali: 24-14 (24-14), 43-31 (19-17), 56-48 (13-17), 73-67 (17-19)