La Pallacanestro Livorno esce sconfitta nel derby contro la Libertas!

PIELLE LIVORNO 67 – Libertas Livorno 73

16-26 (16-26), 31-44 (15-18), 52-58 (21-14), 67-73 (15-15)

Tabellini: Massoli 19 (10 Rimb), Burgalassi 2, Malvone 11 (5 Rimb), Giannetti, Dell’Agnello 13 (4 p.r. 5 p.p.), Vannini , Venditti 2, Capobianchi, Lorenzini, Sidoti 7 (7 Rimb.), Cianetti, Buzzo 13 (5 Rimb. 4p.p.). All.Mori V.All.Petarca

Di fronte ad una cornice di sportivi, tifosi, eccezionale per la categoria, di fronte una splendida curva contornata da veramente tanti tifosi piellini colorati di bianco azzurro ed a supporto della propria squadra per l’intero match, la Pallacanestro Livorno gioca una partita mediocre ed esce sconfitta nel derby cittadino per antonomasia.

Una partita meritatamente vinta dalla Libertas che ha avuto, a nostro vedere, il merito di interpretare bene la gara certamente facilitata dagli errori della Pielle, soprattutto da un approccio sbagliato, poco lucido, poco aggressivo e molto impulsivo, raramente finalizzato a giocare di squadra.

Una sconfitta che se da un lato deve far riflettere, da l’altro non deve far preoccupare oltremodo considerando che una prova incolore poteva starci dopo un rendimento ben sopra le aspettative.

Una sconfitta che ha certamente delle attenuanti, le precarie condizioni di Anto Nello Venditti , Francesco Sidoti e Andrea Capobianchi (questi ultimi reduci da quasi 10gg di inattività), elementi di fondamentale importanza per gli equilibri della squadra, hanno certamente pesato sull’esito della partita.

Un equilibrio fatto anche di atteggiamenti, comportamenti a cui sarebbe il caso si ponesse serenamente fine, si contano almeno quattro delle ultime otto gare vittoriose (evitiamo di ricordarne altre precedenti) in cui sono stati presi tecnici in momenti chiave della partita. Un brutto vizio per pochi. Ieri ad esempio…
Tecnici che hanno provocato nelle partite disputate l’uscita anticipata dal campo o ridotto sostanzialmente l’apporto alla squadra, tecnici che possono certamente cambiare l’inerzia di una gara!
Mai dobbiamo scordarci che la Pielle vince solo se gioca di squadra e giocare di squadra preclude anche il giusto comportamento e rispetto per i propri compagni, lo staff, i direttori di gara, gli sportivi ed i tifosi.
Riflettiamo ragazzi, sappiamo bene che trattasi di isterismi e frustrazioni ma da oggi poniamo definitivamente fine.

I bianco azzurri dovranno semplicemente tornare ad esprimersi sui soliti standard difensivi e cercare di sfruttare le proprie caratteristiche in attacco.
Semplicemente.
Forza Ragazzi!
Fino alla fine!!

Per quanto riguarda la gara la Pallacanestro Livorno parte con Buzzo, Dell’Agnello, Burgalassi, Malvone e Sidoti; la Libertas risponde con Marchini, Armillei, Mariani, Nesti e Dell’Agnello.

Il PRIMO PERIODO inizia nel peggiore dei modi, la Pielle sbaglia completamente l’approccio, mancano le rotazioni difensive e lo spirito di sacrificio, non difende con determinazione e concede tiri aperti dalla distanza e facili conclusioni con conseguenti 26 punti subiti!
IL SECONDO si dimostra più equilibrato, la Pallacanestro Livorno pur crescendo sia in difesa che in attacco, grazie all’ottimo apporto di Marco Massoli, continua a fare fatica giocando solo su individualità; gli ospiti con Armillei, Mariani, Nesti e Dell’Agnello continuano a fare male e si va al riposo alla pausa lunga sotto di tredici lunghezze.
Nel TERZO finalmente la Pielle tira fuori un po’ di orgoglio e giusta mentalità, torna a rendere su buoni livelli e chiude sul 52 a 56.
Il QUARTO periodo offre più volte la possibilità di portare a casa la vittoria nonostante tutto, nonostante il 21 su 38 ai tiri liberi, nonostante la Libertas sia in netto calo; facili tiri sbagliati anche da sotto ed atteggiamenti non costruttivi, vedi anche il fallo intenzionale di reazione di Buzzo, compromettono l’esito della partita definitivamente e la possibilità di vittoria. Peccato!

Unico piellino degno di nota è Marco Massoli , migliore in campo, nei 36 minuti giocati con 5/7 da due, 2/3 da tre, 3/4 ai TL e 10 rimbalzi. Mentalità, dedizione tattica, cuore e rendimento. Bravo Marco!

Prossimo incontro domenica 5 marzo a Carrara. Ore 18:30 Centro Minibasket Carrara vs PIELLE LIVORNO.

Forza Ragazzi, Forza Pielle!!!