Fides PL Livorno

Ci scusiamo per la prolungata latitanza del nostro “ufficio stampa” che negli ultimi tempi non è riuscito a divincolarsi dagli impegni extra-cestistici. Peccato, perché di cose da dire ce ne sarebbero state parecchie.

Ripartiamo da dicembre con un breve excursus tra gli avvenimenti più significativi:

Sabato, 3 dicembre. L’ultima fatica casalinga del 2016 della Fides si incarna nel Follonica Basket; la giovane compagine guidata da coach Vichi è l’unico ostacolo verso il secondo anno solare consecutivo di imbattibilità casalinga (in stagione regolare). La partita resta in bilico per i primi due quarti, poi la Fides mette la freccia e chiude la gara con largo anticipo. 60 – 39 il risultato finale.

Mercoledì, 14 dicembre. Dopo 11 giorni di trepidante attesa arriva l’ora del derby. Teatro dell’incontro la palestra delle scuole Lambruschini, campo ostico ed ostile, tabù per la Fides, che qui non ha mai vinto.
Avversario, quel Kripton che lo scorso anno liquidò ai playoff i cugini biancoblù con un 2-0 secco e che rimane il principale rivale nella lotta per il primo posto.
Già orfani di Fava, i padroni di casa perdono per infortunio anche Rinaldi durante il riscaldamento. Indisponibili per la Fides Scardigli e Giuntini.
Gli ospiti scappano già nel primo quarto con Paolini e Botteghi e tengono la testa della gara per tre quarti e mezzo. La pressoché totale inettitudine offensiva del quarto quarto contro la zona 3-2 del Kripton concede ai ragazzi di Vannucci un break di 10 a 0 che riporta la gara in equilibrio a pochi minuti dal termine. Sarà la freddezza a cronometro fermo dei fidessini, che firmano un 6/6 dalla lunetta nelle battute finali (Lorenzini 4/4), a scavare l’ultimo incolmabile solco e a decretare la vittoria della truppa di Papucci per 42-46.

Lunedì, 19 dicembre. Altra “trasferta”, altro derby. Questa volta contro i cugini del Jolly, al PalaCosmelli. La rivalità è sicuramente meno accesa, ma derby rimane e, soprattutto, è una partita importantissima per chiudere il girone d’andata imbattuti e mantenere a 6 punti il distacco dalle inseguitrici.
Il Jolly domina il primo quarto, con Giovannelli e Caiazzo che si esibiscono rispettivamente in lezioni di tiro e di danza in post basso. Grazie anche ad uno Scardigli ispirato arriva, pronta e veemente, la risposta della Fides, che nel secondo quarto ricuce lo strappo e nel terzo si porta avanti, senza riuscire tuttavia a creare un divario significativo. La spallata decisiva arriva solo a 3 minuti dal termine, quando le bombe dell’accoppiata Botteghi-Scardigli stordiscono l’avversario e Paolini affonda il colpo fatale. Il tabellone finale recita 51-61.

Sabato, 7 gennaio. Terminate ufficialmente le festività natalizie, il cammino della Fides riprende con l’impegno casalingo contro Grosseto, ultima della classe, estremamente giovane ed inesperta. I maremmani, guidati da coach Manganelli, si presentano in otto, i padroni di casa prendono l’impegno sottogamba e nella prima metà si fanno massacrare da Matta e Galloni. I ragazzi di Papucci provano a mettere le cose in chiaro, ma per la fuga decisiva si dovrà attendere fino all’inizio del quarto quarto, quando le uscite in rapida sequenza di Filippo Tinti, Jacopo Tinti e Matta per 5 falli lasceranno la formazione grossetana priva di punti di riferimento. Rapido lo scivolone a -20 e finale di gara all’insegna dell’anti-spettacolo con pubblico e dèi del basket impegnati a guardare il cellulare. Ottima prova di Scardigli, che dopo un inizio incerto, di fatto trascina i suoi alla vittoria. Bene anche Paolini e Campana, entrambi in doppia-doppia con punti e rimbalzi.

Prossimo impegno a Pisa, contro lo IES, sabato 14 gennaio.

Prima di farvi gli auguri, volevamo ringraziare e fare un grande in bocca al lupo a Federico Lischi, che per motivi di lavoro non potrà essere dei nostri nella seconda metà di campionato. Perdita (speriamo a tempo determinato) di un enorme giocatore, ma anche di un amico enorme; volevamo inoltre augurare un rapido e sereno recupero ai nostri compagni feriti in battaglia: Alessandro Ricci, che salterà probabilmente tutta la stagione a causa della rottura del crociato (infortunio di vecchia data, ma operazione relativamente recente) e Lorenzo Lutri, che al momento non è ancora riuscito a debuttare in questo campionato per problemi muscolari.
Infine dei grandissimi complimenti alla nostra “società chioccia”, la Pielle Livorno, che con un’impresa leicesteriana ha chiuso la prima metà di campionato in vetta alla classifica, ergendosi a campione d’inverno della serie C Gold Toscana. Grandi ragazzi, continuate così!

Nell’immagine allegata i tabellini dei match precedentemente citati.

Buon 2017 a tutti dalla Fides!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.