Prima di tutto, due punti da mettersi in tasca per trascorrere un felice Natale e guardare alla seconda metà della stagione – compreso il derby con il Don Bosco (13 gennaio) – con serenità ed entusiasmo. Poi, ovviamente, si tratta di una stracittadina a cui la PIELLE LIVORNO tiene in maniera particolare, soprattutto per il fatto che davanti ci sarà la Libertas Liburnia Basket, la stessa
società che ebbe la meglio un anno e mezzo fa nella finale playoff per salire in Serie B. Nel frattempo di cose ne successe molte, la Pielle ha vissuto un altro campionato di vertice, mentre la Liburnia è nuovamente scesa in Serie C a seguito di una tribolata
apparizione tra i Cadetti. Fino ad arrivare all’imminente data del 23 dicembre con il Pala Macchia pronto ad ospitare nuovamente quello che nel 2017 fu definito comunque un “derby” di fronte a 3000 persone accorse sui gradoni di via Allende. Palla a due fissata per domenica alle 18, con la squadra di coach Andrea Da Prato priva sicuramente di Jacopo Loni (programmato l’intervento per la ricostruzione del legamento crociato anteriore) e molto probabilmente di Tommaso Dell’Agnello, il quale verrà tenuto precauzionalmente a riposo onde evitare ricadute ad un ginocchio che non è ancora al meglio. Nelle file gialloblù da tenere d’occhio il quartetto di senior composto da Armillei (uno superstite della finale vinta nel 2017), Riccio, Dulovic e Lombardi, oltre ad una batteria di giovani che sta maturando di partita in partita, nonostante l’ultimo posto in
classifica con 11 sconfitte in altrettante uscite.

La PIELLE LIVORNO, davanti ad oltre 1000 spettatori, si regala il derby e si prende una parziale rivincita sulla Libertas Liburnia, dopo la finale playoff persa un anno e mezzo fa. Sei uomini in doppia cifra per la squadra di coach Andrea Da Prato, costretta a rinunciare
a Jacopo Loni (salutato da un bellissimo striscione in Curva Sud) e Tommaso Dell’Agnello, tenuto precauzionalmente a riposo a causa di un ginocchio non ancora al cento per cento. E allora chiavi della squadra nelle mani di Alberto Navicelli, il bimbo di Pistoia che ha versato sul parquet ogni singola goccia di sudore per oltre 30 minuti (18 punti, 4 rimbalzi e 7 assist). Ma tutta la Pielle è scesa in campo con il sangue negli occhi, spinta dal colore di un pubblico desideroso di prendersi una rivincita con la storia. E di 39 il destino ha voluto che finisse anche questo derby, fondamentale per la Pielle per rimanere in scia alle prime della classe e guardare alla seconda metà di regular season con  serenità ed entusiasmo. Un match che ha visto sei elementi in doppia cifra (Navicelli,
Bertolini, Malvone, Benini, Marrucci e capitan Burgalassi), ottime cose sotto l’aspetto
tecnico, ma soprattutto dell’intensità. Avanti così. Fino alla fine. E buon Natale!
PIELLE LIVORNO – Libertas Liburnia: 99-60  Vedi le foro dell’incontro……le statistiche
PIELLE: Malvone 10, Navicelli 18, Bertolini 21, Benini 15, Burgalassi 17, Creati 7, Di
Sacco, Dell’Agnello ne, Marrucci 11, Portas Vives, Garzelli ne. All. Da Prato, Fini.
Parziali: 18-17, 43-32 (25-15), 70-48 (27-16), 99-60 (29-12)

#FINOALLAFINEFORZAPIELLE