Ha decisamente sorpreso positivamente come nell’arco del campionato sia riuscito a ben interpretare con autorità e disponibilità, capacità e profitto anche il ruolo di playmaker dopo le ben note necessità.
In stagione regolare, in 28 minuti giocati a partita, ha chiuso come undicesimo realizzatore del torneo con 15,15 punti di media, 15° nella classifica del tiro da tre col 35,3%, 50% da due, 65% ai liberi, 5,14 falli subiti e 3,43 assist a gara.
Cifre davvero importanti che lo annoverano di diritto tra i top players della categoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.