Quando non è serata, ma riesci comunque a vincere in trasferta… allora sì, che quella partita vale 4 punti e non due. Così è stato a Pavia, dove la UNICUSANO PIELLE LIVORNO non ha certo offerto la miglior prestazione stagionale, firmando una vittoria pesantissima – la 9° su 10 partite -, alla vigilia del derby con la Libertas 1947 in programma giovedì 8 dicembre al Modigliani Forum (ore 18:00).
Primo quarto in sostanziale equilibrio al Pala Ravizza, con le due squadre che si rispondono colpo su colpo e con discrete percentuali da 2. Nei secondi 10 minuti l’attacco livornese s’inceppa e la Riso Scotti ne approfitta per volare a più 9 (gap dimezzato alla pausa lunga sul 36-21). Il trend prosegue in apertura di ripresa, tanto che la Unicusano profonda anche a -13 (48-35). Ma guai far sanguinare la truppa di coach Marco Cardani, trascinata dal proprio capitano – Andrea Piazza – e capace di ricucire nuovamente fino al -5 sulla sirena del terzo quarto (52-47). Pavia cala alla distanza, mentre la Pielle cresce e con lei la percentuale ai liberi. Il cioccolatino di Lenti per Diouf – con De Gregori fuori per falli – confeziona un blitz, come detto, di capitale importanza.

Riso Scotti Pavia – Unicusano Pielle Livorno: 66-71
RISO SCOTTI:
Coviello 18 (3/8, 2/5), Gallizzi 3 (0/4, 1/3), Bedini (0/2, 0/2), Oboe 13 (5/9, 1/5), Giampieri 8 (2/2, 0/4), Poti ne, Lebediev ne, Trovatelli ne, Cocco 3 (1/3 da 2), De Gregori 7 (3/6 da 2), Abega 13 (1/4, 2/4). All. Mazzetti.
UNICUSANO:
Piazza 6 (0/4 da 2, 2/4 da 3), Campori 10 (2/3, 0/2), Ammansi 9 (2/4, 0/5), Paoli, Lenti 12 (3/7 da 2), Lo Biondo 6 (1/2, 1/4), Rubbini 10 (1/4, 1/5), Di Sacco 2 (1/1 da 2), Diouf 12 (6/8 da 2), Graziani 4 (2/3 da 2). All. Cardani.
Arbitri:
Gallo di Monselice e Tognazzo di Padova
Parziali:
21-22, 15-9, 16-16, 14-24